Milano - Zero - Vine le novità 2019 | TURRI

Milano – Zero – Vine le novità 2019

Milano – Zero – Vine le novità 2019

Milano – Zero – Vine le novità 2019 1200 1200 TURRI
Il 2019 è stato, per Turri, un anno all’insegna del cambiamento. L’azienda, il cui dna è fortemente improntato ad una capacità artigianale tutta italiana, ha saputo cogliere nuove esigenze di mercato e un’evoluzione nel gusto dei target di riferimento, riuscendo a proporre soluzioni d’arredo sempre più moderne e contemporanee.

Recenti collaborazioni hanno dato vita a collezioni come Milano, progettata dallo Studio SBGA | Blengini Ghirardelli, Vine, del designer cinese Frank Jiang, e Zero, firmata dal giovane architetto Andrea Bonini, tutte interpreti della nuova filosofia aziendale e ambasciatrici di una bellezza esclusiva, perché capaci di incontrare le tendenze più recenti senza rinunciare al valore dell’artigianalità. 

MILANO collection – “L’idea fondante del progetto è quella di enfatizzare la leggerezza” afferma Giuseppe Blengini “Si tratta di strutture in tensione in cui tutti gli elementi sono connessi tra loro. Abbiamo declinato la nostra idea di rigore in materiali preziosi come l’acciaio, la pelle lavorata a maglie larghe, il vetro e i metalli satinati per creare un’eleganza rarefatta. Abbiamo scelto poi, di lavorare sulla lucidatura delle superfici in grado di generare oggetti luminosi e contemporanei.

ZERO collection – “Per disegnare gli arredi della collezione, ho cercato un incontro tra il rigore essenziale dello stile orientale e l’eleganza della tradizione italiana, combinando segni grafici e dettagli ricercati, forme semplici e lavorazioni articolate” racconta Andrea Bonini “Non mancano poi a mio avviso, tra i diversi prodotti, sottili richiami alla plasticità e ricercatezza delle opere di Vittoriano Viganò e Carlo Scarpa”.

VINE collection – Imbottiti avvolgenti e strutture in legno sottili, come ramificate, sono il filo conduttore della nuova collezione Vine, disegnata dall’architetto Frank Jiang per Turri, nella quale le lavorazioni importanti e l’accostamento di materiali di pregio, definiscono una linea ricca, elegante e moderna allo stesso tempo. Distintiva è sicuramente la lavorazione del legno, che come suggerito dal nome della collezione trae libera ispirazione dalle trame dei tralci di vite. L’elemento, replicato in più forme e dimensioni, costituisce il punto di partenza di tutta la collezione. In alcuni elementi il legno avvolge un’imbottitura, in altri sostiene un piano, altrove un contenitore, ma può anche trasformarsi nel dettaglio di un cassetto.